Categorie
Hosting

Bluehost: Recensione Completa, Costi e Opinioni 2021

Bluehost è uno dei migliori servizi di hosting per WordPress, consigliato dalla stessa WordPress.org.

Se stai leggendo questa guida vuol dire che sei interessato a scoprirne di più, per capire se Bluehost è ciò di cui ha bisogno il tuo sito in questo momento.

Bluehost Recensione Completa
Bluehost Recensione Completa

Di seguito andremo ad analizzare tutte le caratteristiche principali di questo hosting e le funzionalità più interessanti, per chiarirti le idee prima della tua decisione finale. 

Bluehost: caratteristiche principali

Bluehost nasce nel 1996 nella città di Orem (contea dello Utah) come società di hosting gratuita con il nome 0catch.com grazie a Matt Heaton. 

Solo nel 2003 il suo nome cambia in Bluehost, iniziando la sua ascesa verso il successo: attualmente vanta uno staff di circa 1000 dipendenti ed ospita oltre 2 milioni di siti web in tutto il mondo.

I suoi punti di forza? Senza dubbio la semplicità di utilizzo legata a prestazioni eccellenti e ad un costo ragionevole. Ma scopriamo qualcosa in più al riguardo. 

Uptime dei server di Bluehost

Ti sei mai chiesto effettivamente cos’è l’uptime?

Per uptime si intende per quanto tempo rimane attivo un sistema informatico.

Nel campo dei servizi di hosting non è altro che il periodo di tempo per cui un servizio web resta attivo senza alcuna interruzione: misura dunque l’affidabilità e la stabilità del sistema. 

Esso viene calcolato in termini percentuali su una base temporale: più alta è la percentuale, meglio ha lavorato il provider.

Il contrario dell’uptime è il downtime, che indica appunto il periodo di tempo in cui un server offline.

Nella scelta del proprio hosting è bene prestare particolare attenzione ai dati forniti sull’uptime: per assicurarsi un sito web performante, la percentuale di uptime deve aggirarsi intorno al 99,5% (ossia solo due giorni di inattività distribuiti nell’arco temporale di un anno).

Secondo alcuni studi recenti, durante un periodo di 12 mesi, l’uptime medio registrato di Bluehost è stato del 99,9%.

Data center, dove sono quelli di Bluehost?

Questo servizio di hosting ssd assicura delle prestazioni soddisfacenti nonostante i data center siano localizzati soltanto negli Stati Uniti.

Ciò accade grazie al CDN di CloudFlare ossia una piattaforma di server che ha lo scopo di ridurre il ritardo di caricamento delle pagine di un sito (puntando a ridurre la distanza fisica tra il server e l’utente).

Dal momento che tutti i server di Bluehost sono negli Stati Uniti, se un utente italiano desidera visitare i contenuti del tuo sito potrebbe riscontrare dei tempi di caricamento piuttosto lunghi ed è qui che entra in gioco il CDN velocizzandoli.

Bluehost: vediamo le funzionalità migliore

Andiamo a scoprire insieme le principali funzionalità di questo servizio di hosting ssd.

Backup giornaliero

Può capitare che si verifichino problemi tecnici sul proprio sito web, magari dovuti ad alcune modifiche errate che abbiamo eseguito oppure a causa dell’attacco di un hacker.

Cosa accade in questi casi?

La soluzione più semplice è effettuare il ripristino di un backup precedente per poter ripristinare il sito correttamente senza perdere dati importanti.

Bluehost offre anche con il piano Basic il servizio Codeguard: quest’ultimo monitora il sito e il database frequentemente, invia notifiche quando vengono apportate delle modifiche ed effettua backup automatici. 

Sicurezza 

Per quanto riguarda la sicurezza abbiamo diversi strumenti di antispam: Apache Spam Assassin, Spam Experts, Spam Hammer.

In particolare Spam Experts scansione tutte le e-mail in entrata alla ricerca di virus, spam, phishing e altri attacchi pericolosi. 

Per quanto riguarda la protezione vera e propria del sito, questo host offre un firewalll di base che garantisce una protezione minima contro le minacce esterne.

Se si desidera stare sereni è opportuno scegliere di attivare Sitelock, uno strumento di sicurezza cloud-based che non soltanto rileva le minacce ma è in grado anche di eliminare problemi ed eventuali rischi per la sicurezza del tuo sito web. 

Abbiamo poi la Domain Privacy: un servizio che offre la possibilità di nascondere i dati del dominio dal servizio di Whois, cioè dal servizio online gratuito che permette a tutti di vedere a chi è intestato un dominio. Un ottimo modo per prevenire il furto di identità, spam e attacchi di phishing.

Devi sapere inoltre che tutti i piani offrono il certificato SSL gratuitamente (scelta interessante per offrire ai propri utenti un’esperienza di navigazione del tutto sicura).

Il certificato SSL (Secure Site Layer) protegge le comunicazioni via internet, assicurando che i dati del tuo utente restino riservati che e non vengano intercettati.

Bluehost per WordPress, com’è questo hosting?

Come saprai WordPress è un sistema di gestione dei contenuti che permette di creare un blog in modo semplice attraverso un pannello di amministrazione facile e intuitivo.

Bluehost è stato costruito su una tecnologia rivoluzionaria VPS progettata per far decollare WordPress.

Al momento della creazione del tuo piano di hosting WordPress, Bluehost installa automaticamente l’ultima versione più sicura di WordPress, facilitandoti così il lavoro da fare al momento dell’installazione di questo CMS.

Inoltre, Bluehost si occuperà anche degli aggiornamenti: funzione interessante poiché capita spesso di dimenticarsene.

Se vuoi, puoi leggere la mia guida sui migliori hosting per WordPress.

L’assistenza di Bluehost è affidabile?

Bluehost offre un servizio di supporto 24/7 con oltre 750 operatori, che garantiscono una copertura del servizio per qualunque fuso orario.

Il supporto tecnico è offerto solo via chat o telefono per assicurare una migliore assistenza.

Purtroppo l’assistenza clienti è in inglese, quindi è richiesta una conoscenza base della lingua inglese per poter comunicare con i loro operatori.

Molto interessante la funzione speciale “Blue Flash Launch Support”, inclusa gratuitamente nei diversi pacchetti, ossia una sorta di consulenza professione con un esperto di WordPress. 

Costi di Bluehost, è realmente economico?

Costi di Bluehost
Costi di Bluehost per i piani condivisi basato su un pagamento di 36 mesi.

Di Michele Sabatini

Ciao! Sono un Consulente SEO da 7 anni ormai per professione, amo tutto quello che riguarda il mondo del Digital e lo studio dei dati. Realizzo siti web con ogni tipologia di CMS, per questo è nata l'esigenza di creare questo portale: recensire nel miglior modo possibile servizi di hosting e strumenti di marketing online, così da poterti aiutare sotto ogni punto di vista.