Impression: cosa sono e quando si usano nel digital marketing

Impression un termine particolarmente utilizzato nel marketing pubblicitario online, con questo termine si va ad indicare quante volte viene visualizzato un annuncio pubblicitario o un’inserzione durante una campagna di marketing online.

Lo troviamo perciò sia quando promuoviamo campagne pubblicitarie sui motori di ricerca che sui social network, in particolare il social dove è maggiormente utilizzato è Instagram. È strettamente legato al metodo di pagamento CPM ossia cost per mille, che è appunto il metodo di pagamento che viene impostato quando si vuole ottenere il maggior numero di impression di un annuncio.

Quando parliamo di impression c’è da fare sempre un appunto, viene infatti spesso confuso con altri termini come visualizzazioni.

Quando parliamo di impression parliamo di quante volte un contenuto o un annuncio pubblicitario viene visto, ciò vuol dire che se un utente vede l’annuncio promozionale 20 volte saranno contate tutte e 20 le volte come impression.

Al contrario ad esempio le visualizzazioni sono il numero unico di utenti che visualizzano un annuncio pubblicitario, quindi si va a monitorare la visita di un singolo utente come 1 anche se visualizza l’annuncio 20 volte.

È un fattore importante perché ci permette di capire se gli utenti hanno ritenuto interessante il nostro annuncio pubblicitario, se ovviamente abbiamo avuto un numero elevato di impression e un basso numero di visitatori unici vuol dire che l’annuncio è piaciuto molto quindi l’utente è tornato magari perché interessato alla nostra promozione, c’è perciò un’alta possibilità che lo stesso abbia concluso l’acquisto, compilato il form o sfruttato la promozione.

Al contrario se abbiamo un basso numero di impression ci indicherà che l’annuncio non è stato in grado di catturare l’attenzione degli utenti e quindi dovremo rivedere la strategia marketing e la campagna pubblicitaria in particolare per poterne realizzare una più efficace e proficua.

Non bisogna mai perciò sottovalutare questo fattore.

Michele Sabatini
Informazioni su Michele Sabatini

Ciao! Sono un Consulente SEO da 7 anni ormai per professione, amo tutto quello che riguarda il mondo del Digital e lo studio dei dati. Realizzo siti web con ogni tipologia di CMS, per questo è nata l'esigenza di creare questo portale: recensire nel miglior modo possibile servizi di hosting e strumenti di marketing online, così da poterti aiutare sotto ogni punto di vista.

Articoli Correlati

ZA (Zoom Authority): cos’è e come si calcola?

ZA è l’acronimo di Zoom Authority ed è un punteggio che viene assegnato dallo strumento Seozoom ad ogni sito web Read more

Spider o Crawler di un motore di ricerca: cos’è ed a cosa serve

Ogni motore di ricerca ne ha un crawler o spider ed è un insieme di codici (script) che gli permette Read more

Sitemap.xml: cos’è e come si usa nella SEO

La Sitemap.xml è un file che al suo interno contiene tutti gli URL di un determinato sito web, questi URL Read more

Bounce Rate: cos’è, significato e quando si usa

Bounce Rate anche conosciuta come Frequenza di Rimbalzo è la metrica che ci permette di avere un chiaro monitoraggio e Read more