CPV (Cost Per View): Cos’è, Cosa Significa e Quando si usa

CPV, acronimo di Cost per view o in italiano costo per visualizzazione, come dice il nome stesso è il metodo di pagamento che permette ad un inserzionista di pagare la quota di un annuncio pubblicitario in base alle visualizzazioni ottenute.

È uno dei metodi di pagamento più diffusi e attualmente utilizzati in campo marketing pubblicitario, e possiamo sceglierlo sia sui motori di ricerca che sui social network.

Cost per view si va ad aggiungere a tutti i metodi di pagamento possibili e che possiamo sfruttare quando vogliamo realizzare una campagna pubblicitaria. Creare annunci pubblicitari oggi è uno dei metodi più diffusi per promuovere un sito web, un’azienda, una particolare campagna promozionale, un prodotto e molto altro.

Quando l’azienda è interessata a raggiungere più persone possibili sceglie appunto di realizzare una campagna marketing promozionale e si rivolge perciò ai motori di ricerca, ai social network e ad altre piattaforme che permettono di creare un annuncio pubblicitario e renderlo visibili al popolo web.

Scegliendo il metodo di pagamento CPV l’azienda sceglie di pagare l’annuncio pubblicitario in base a quante persone ha raggiunto, ciò vuol dire che l’unica azione che deve eseguire l’utente è visionare l’annuncio.

Non è perciò detto che accederà al sito o che interagisca in qualche modo con l’inserzione.

Più visualizzazioni otterrà l’annuncio maggiore sarà il compenso che l’azienda dovrà corrispondere al gestore dell’inserzione.

Questo metodo di pagamento permette anche di stabilire un budget iniziale oltre il quale non è necessario andare, vediamo questa opzione soprattutto nei social network come Facebook che ci permette di impostare quanto vogliamo investire in una campagna e in base al budget ci garantisce un numero di visualizzazioni.

Oppure possiamo scegliere di stabilire soltanto un lasso di tempo preciso in cui promuovere un annuncio per poi scoprire il compenso dovuto solo ad ultimazione della campagna, scoprendo così anche quante persone sono state raggiunte.

Michele Sabatini
Informazioni su Michele Sabatini

Ciao! Sono un Consulente SEO da 7 anni ormai per professione, amo tutto quello che riguarda il mondo del Digital e lo studio dei dati. Realizzo siti web con ogni tipologia di CMS, per questo è nata l'esigenza di creare questo portale: recensire nel miglior modo possibile servizi di hosting e strumenti di marketing online, così da poterti aiutare sotto ogni punto di vista.

Articoli Correlati

ZA (Zoom Authority): cos’è e come si calcola?

ZA è l’acronimo di Zoom Authority ed è un punteggio che viene assegnato dallo strumento Seozoom ad ogni sito web Read more

Spider o Crawler di un motore di ricerca: cos’è ed a cosa serve

Ogni motore di ricerca ne ha un crawler o spider ed è un insieme di codici (script) che gli permette Read more

Sitemap.xml: cos’è e come si usa nella SEO

La Sitemap.xml è un file che al suo interno contiene tutti gli URL di un determinato sito web, questi URL Read more

Impression: cosa sono e quando si usano nel digital marketing

Impression un termine particolarmente utilizzato nel marketing pubblicitario online, con questo termine si va ad indicare quante volte viene visualizzato Read more